Convento di Betania del Sacro Cuore

Il convento di Betania venne fondato da Madre Luisa Margherita Claret de la Touche. Ella nacque in Francia, a Saint Germain en Lage il 15/3/1868 e si sentì ben presto attratta verso la vita mistica, tanto che il 20/11/1890 entrò nel monastero di Romans.

Nel 1906 le suore, a seguito della soppressione dei conventi francesi, giunsero in Italia. Madre Teresa, che nel frattempo era stata eletta superiora del convento si recò, su invito di Mons. Matteo Filipello vescovo di Ivrea, a Roma, ove ricevette, dalla Santa Sede, l’approvazione per la fondazione di una Comunità.

Nel 1914 Madre Luisa Margherita, assieme ad una consorella, giunse a Vische, ove riconobbe nella villa Cler all’Alberetto (Arbreit), come dice lei stessa nel suo diario: ”…quella stessa Piccola Casa mostratale interiormente dal Signore a più riprese…”. Il 23/3/1914, in un piccolo ambiente adattato a Cappella, alla presenza della fondatrice, veniva celebrata la prima Santa Messa di quell’Istituto che prese il nome di “Betania del Sacro Cuore”.

Madre Luisa Margherita lasciava la sua vita terrena il 14/5/1915. Nel 1932 le sue spoglie, rinvenute incorrotte, vennero traslate dal cimitero di Vische in una tomba nel recinto del convento che divenne presto meta di pellegrinaggio devozionale.

Nello stesso anno prese il via il processo di Beatificazione; la Madre è stata dichiarata Venerabile il 26/6/2006.

Il 14/3/1998 è stata consacrata la nuova chiesa-santuario dedicata al Sacro Cuore di Gesù, ove il 14/52007 vennero definitivamente traslate, in una artistica arca, le spoglie della fondatrice.

L’opera, progettata dal padre francescano Costantino Ruggieri e dall’architetto Luigi Leoni, è caratterizzata dalle splendide vetrate policrome ed è in grado di accogliere più di 250 fedelii. Nel piano sottostante è dotata di un moderno salone polifunzionale.

Dalla casa madre di Vische le suore di Betania si sono sparse in Italia ed all’estero fondando nuove comunità in Francia, a Saint Jean le Blanc presso Orleans (1939); a Villa Allende in Argentina (1953); a Cremona (1962); a Roma (1963); a Traversella (1972) ed a Medellina in Colombia (1997).


© 2021   All rights reserved.